Privacy Policy Cookie Policy
blog

Endometriosi

L’endometriosi è una patologia infiammatoria cronica caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale esterno alla sede classica (utero). Nell’endometriosi il tessuto endometriale va a posizionarsi in sedi diverse da quella fisiologica. Colpisce tra il 10 e il 20 % delle donne in età fertile. È causata da un insieme di fattori genetici, ambientali, immunologici. In conseguenza a questa patologia l’endometrio in eccesso risponde agli stimoli ovarici causando amplificazione dei sintomi del ciclo con eccessive perdite di sangue, dolori pelvici cronici, stanchezza fisica cronica, dolore durante i rapporti sessuali. Può essere anche causa di infertilità di coppia e portare a un maggior rischio di sviluppare tumori a ovaio, tube, colon, endometrio. I sintomi dell’endometriosi possono essere ridotti mantenendo un’alimentazione antinfiammatoria ricca di alimenti antinfiammatori e disintossicanti.

È consigliabile aumentare l’apporto di alimenti ricchi di fibre come cereali integrali, legumi, verdura, frutta. Le fibre infatti contribuiscono ad abbassare il livello ematico degli estrogeni. Si consiglia di aumentare il consumo di alimenti ricchi di omega 3 come pesce azzurro, salmone, olio extravergine di oliva, frutta secca e semi oleaginosi come semi di zucca, girasole e lino. I grassi omega 3 aiutano ad aumentare la produzione di prostaglandine in grado di ridurre i processi infiammatori.

Si sconsiglia invece il consumo di alimenti ricchi di acidi grassi trans, grassi saturi in generali, caffè, alcool, e carne rossa, quest’ultima perché influenza la secrezione endocrina steroidea. Inoltre sia il glutine che il consumo di latticini sembra aumentare il dolore relativo all’endometriosi.

Alcuni integratori specifici possono essere utili a ridurre l’infiammazione e a garantire un adeguato apporto di vitamine (ad esempio vitamina D, Omega 3, Partenio, Quercetina, Curcuma).

coffee, coffee beans, cup-1324126.jpg